Aloe Vera, Storie e Leggende nel corso dei Secoli

Egitto Aloe001

Uno dei primi usi terapeutici documentati dell’Aloe è riportato su una tavoletta d’argilla sumerica risalente al 2100 a.C., ma esistono informazioni sull’esistenza di disegni di questa pianta sulle mura di un antico tempio Egizio già nel 4000 a.C..

L’Aloe è stata a lungo circondata da un alone di mito e di leggenda, tanto che in alcune culture antiche ha conquistato una veste quasi divina, essendo venerata per le sue proprietà guaritrici.

Qualunque sia la verità sul primo uso documentato, è storicamente attestato che l’Aloe Vera ha svolto un ruolo rilevante e importante nella farmacologia di molte civiltà antiche.

Uno dei resoconti inconfutabili dell’uso di questa pianta si trova nel Papiro Erbes egiziano, scritto intorno al 1550 a.C., il quale documentava una serie di formule per l’uso dell’Aloe, miscelata con altri prodotti naturali.

Gli Egiziani venerarono l’Aloe e la definirono “Pianta dell’immortalità”, questo spiegherebbe il suo utilizzo nei processi di imbalsamazione e la sua importanza nei riti di sepoltura dei Faraoni, oltre all’uso che ne facevano le regine egizie Nefertiti e Cleopatra.

Entrambe bellissime, pare dovessero il loro fascino ai quotidiani bagni fatti nel gel dell’Aloe.

Re Salomone coltivava personalmente la pianta dell’Aloe, fermamente convinto delle sue proprietà aromatiche e curative.

Nel 600 a.C. mercanti arabi la introdussero e la fecero conoscere in Persia e India. Gli arabi avevano scoperto come trattare questa pianta a fini curativi e la utilizzavano sia per uso esterno che interno. La chiamavano “Il Giglio del Deserto”.

Dopo il 500 a.C. circa, l’isola di Socotra o Socrotina, situata nell’Oceano Indiano, divenne famosa come zona di coltivazione dell’Aloe Vera.

Una leggenda narra che Alessandro Magno conquistò questa isola al solo scopo di assicurarsi la fornitura continua di questa pianta, con la quale curava i suoi soldati feriti e in cattivo stato di salute dopo le battaglie.

Gli Indù credevano che l’Aloe Vera, per le sue proprietà benefiche, crescesse nel Giardino dell’Eden, e la chiamavano “La Guaritrice Silenziosa”.

Gli antichi medici Cinesi la consideravano una delle piante più dotate di proprietà terapeutiche, e la indicavano come “Rimedio Armonioso”.

Nelle Americhe la pianta fu usata per secoli dal popolo Maya, le donne la usavano per idratare la pelle e, per il suo gusto amaro, per svezzare i bambini.

In Florida gli indiani Seminole credevano nella capacità dell’Aloe Vera di Ringiovanire, la denominavano “Fonte della Giovinezza”,  da questo nacque la leggenda di una fonte di acqua che ringiovaniva, cercata invano da molti esploratori, ignari del fatto che la vera fonte era la Pianta dell’Aloe Vera.

PRODOTTI A BASE DI ALOE VERA QUI—>

One comment

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...